CONSULENZA START UP INNOVATIVE

start-up-innovative-costituzione

Cosa sono le startup innovative?

L’art. 25 del Decreto Crescita 2.0, convertito nella Legge n. 211/2012, definisce le startup innovative come imprese che rispettano i seguenti requisiti:

“società di capitali di diritto italiano, costituite anche in forma cooperativa, o europea fiscalmente residente in Italia, che abbiano come oggetto principale della propria attività la produzione, lo sviluppo e la commercializzazione di servizi o prodotti innovativi ad alto tasso di tecnologia. Sono startup innovative sia le srl che le spa, le sapa e le società cooperative”.

Per definire cosa sono le startup innovative è bene soffermarsi in maniera più dettagliata su quali sono i requisiti necessari per l’iscrizione alla sezione speciale del Registro delle Imprese, ricordando che l’obiettivo di questa particolare tipologia di impresa è quello di promuovere l’occupazione e l’imprenditoria giovanile indirizzata all’innovazione e allo sviluppo tecnologico.

Come si diventa startup innovativa?

Al fine di ottenere l’iscrizione alla sezione speciale delle società innovative del Registro delle Imprese, sono stati stabiliti alcuni criteri che identificano i soggetti che possono rientrare nello status di startup innovativa.

Innanzitutto, possono ottenere la qualifica di startup innovativa tutte le società di capitali (anche in forma di cooperativa) ovvero:

Società per Azioni (S.p.A)
Società in Accomandita per Azioni (S.a.p.a)
Società a Responsabilità Limitata (S.R.L.)
S.R.L. semplificate (S.R.L.S.)

Le società di persone, quindi, non possono ottenere lo status di startup innovativa.

La società, inoltre, deve:

– avere sede dei propri affari e interessi in Italia o in uno degli stati membri dell’Unione Europea o in Stati aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo, purché abbiano una sede produttiva o una filiale in Italia;
– non aver distribuito utili e, nel caso di nuova costituzione, non può distribuirne per 4 anni;
– a partire dal secondo anno, non avere un valore della produzione annua superiore a 5 milioni di euro;
– non esser costituita a partire da un’operazione straordinaria di scissione o fusione, né derivare da una cessione di azienda o ramo di azienda;
– avere oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Quali sono i vantaggi di una startup innovativa?

PROCEDURA COMPLETAMENTE TELEMATICA
  • Esenti da alcune tipologie di tassazione

  • Processo di costituzione completamente telematico

  • Accesso a particolari strumenti riservati alle startup innovative

  • Per essere startup innovativa, la SRL deve rispettare alcuni requisiti

Quali sono i requisiti addizionali per l’ottenimento dello status di startup innovativa?

Oltre al possesso congiunto di tutti i requisiti citati sopra, la startup innovativa deve possedere uno dei seguenti requisiti addizionali:

1. Le spese in ricerca e sviluppo sono uguali o superiori al 15 per cento del maggior valore fra costo e valore totale della produzione (scelta consigliata: è necessario produrre un documento di bilancio previsionale che viene confermato in sede di deposito del bilancio a fine anno economico).

2. Impiego come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore al terzo della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di titolo di dottorato di ricerca o che sta svolgendo un dottorato di ricerca presso un’università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che abbia svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all’estero o, in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale;

3. Possesso di almeno una privativa industriale relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale o di diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore. Tali privative devono essere direttamente afferenti all’oggetto sociale e all’attività d’impresa.

Come si mantiene lo status di startup innovativa?

Per mantenere lo status di startup innovativa è necessario che una volta l’anno la società invii una Comunicazione di Mantenimento dello status di startup innovativa alla Camera di Commercio compilando il documento di Autodichiarazione del possesso dei requisiti di startup innovativa.

Come si perde lo status di startup innovativa?

L’iscrizione alla sezione speciale delle startup innovative ha una durata massima di 60 mesi dalla data di costituzione (5 anni). Al termine di questo periodo, la società perde in automatico lo status di startup innovativa ed è sottoposta alla disciplina delle ordinarie società.
La perdita di uno e più dei requisiti sopra elencati, invece, comporta il decadimento dello status di startup innovativa.
Infine, il mancato invio della Comunicazione di Mantenimento requisiti di startup innovativa comporta la perdita di tale status.

Come faccio a sapere se rispetto i requisiti per costituire o diventare una startup innovativa?

Se non sei sicuro di rispettare i requisiti per la costituzione di una startup innovativa, puoi chiedere un consulto al nostro team all’indirizzo info@fiscoconsulting.it.

In ogni caso, il primo passo del processo di costituzione SRL online prevede una revisione da parte del team legale.

Open chat
1
Ciao,
se hai bisogno di Info o Assistenza contattaci QUI.

Il Team di Fisco Consulting